Perchè siamo questo!

....possiamo raccontarcela quanto vogliamo…

… ma noi necessitiamo di…appunto noi. Necessitiamo di sapere che possiamo avere una spalla su cui contare, su persone che sanno che ti vedranno e se non accadrà, lo noteranno e chiederanno, che guarderanno l’app di prenotazione e vedere quando ci sei, per vederti. 

Di questo noi abbiamo bisogno.

E lo possiamo trovare a Box aperto…cribbio ne abbiamo passate eh, ma sono appunto passate, adesso dobbiamo tornare a cercarci, allenarci e vederci, tutti i giorni come facevamo da sempre…prima di…si vero ma lo facevamo da sempre!

E vogliamo tornare, come se non fossimo mai stati chiusi neanche un giorno stesso palinsesto, stesso staff, stessi servizi. Come se non avessimo mai chiuso neanche un giorno”

Perchè ci piaceva prima, e ci piace ora, perchè sappiamo quanto vi piaceva e non vogliamo deludervi.

Siamo stanchi? SI. Perchè in tutti questi mesi non siamo andati in ferie, abbiamo cercato di darvi tutti gli strumenti per allenarvi, online e offline, Yoga for CrossFit, Animal Flow e un percorso mobility giornaliero.

Siamo stanchi…si, ma carichi a molla, come non siamo mai stati, perchè torniamo a divertirci insieme!

Finalmente possiamo dirlo… A DOMANI !

A voi!

SHARE WITH

Facebook
Twitter
LinkedIn

Vieni a trovarci

Inviaci un messaggio

Se vuoi contattarci basta compilare il form di contatto qui sotto

Spartan Race episodio 1

....di questo quindi ci sentiamo di ringraziare tutto il mondo Spartan Race Italy, nel nome di Giulia Zomegnan, non possiamo neanche immaginare cosa avete affrontato ma il risultato è stato perfetto, e a Santa, si, lui perchè ci ha dato la possibilità di vivere questa esperienza!

Che esperienza ragazzi. Situazione problematica di suo, è stato il sabato prima che chiudessero tutto di nuovo, le preoccupazioni erano doppie ovviamente, incognite sui distanziamenti e quelle di una gara per tutti noi mai fatta.

Partiamo da casa e incominciamo a entrare in clima Spartan, il viaggio lo abbiamo investito a immaginare cosa ci potesse aspettare, arriviamo a Maggiora e vediamo una location ancora nel buio dell’orario e ma siamo già con in piedi nel fango, addirittura per capirsi una paio di macchine, tra cui una delle nostre, si sono impantanate. Però più passa il tempo e più capiamo che siamo dei privilegiati ad esserci, ad aver avuto anche il coraggio, visto il momento storico in cui viviamo, di di venirci.

Il giorno fino alle 15:00 circa lo spendiamo a “fare “ i volontari, chi a dispensare bevande e integratori e chi a “controllare” che sia tutto regolare nel proprio ostacolo di appartenenza. Pian piano arrivano i primi partecipanti e vedi che sono stremati, polpacci finiti dove molti atleti li vedevi zoppicare per i crampi. Capisci che anche la conservazione è un argomento. Però ti diverti un sacco perchè chi ci assiste sono delle persone meravigliose, simpatiche e competenti. Vedi Vincent e ti saluta sempre con un sorriso splendido. Passa il tempo e arriva un urlo che ti chiama, ti devi preparare. Diciamo che siamo stanchissimi, innegabile, ma devi affrontare il tuo percorso e ti devi divertire.

Riscaldamento, 3-2-1 GO! E da li parte un percorso fatto di correnti d’acqua gelide, pezzi molto ripidi, sia in salita che in discesa, pieni di fango. Ostacoli organizzati benissimo, ma poi questo lo argomentiamo, dove spesso dovevi pensare, alcune volte non ci dovevi pensare :), e a volte quando lo sorpassavi dicevi “mamma mia non ci avrei mai creduto”.

Arrivavi alla fine, saltavi quel fuoco che un pelo ti scaldava e da li le emozioni prendevano il sopravvento.

Ascoltate la prima parte della chiacchierata, l’abbiamo dovuta tagliare in due!

Podcast

Che film ragazzi, e aspettatevi la parte finale. Adesso però vogliamo parlare dell’organizzazione. Secondo il mio personalissimo pensiero “semplicemente perfetta”.

Il momento lo conosciamo tutti vero? Eh direi di si. Quindi immaginate ad organizzare una competizione, dove il contatto con superfici è inevitabile, le persone disperse in una location enorme, ma quando tutto viene a mettere i bastoni tra le ruote i professionisti tirano fuori il meglio di loro.

Lo ribadiamo, un’organizzazione perfetta, come se fosse una gara “normale”. Persone organizzate perfettamente per non stare vicine, attrezzatura data in dotazione a tutto lo staff, noi compresi, dosatori di gel igienizzante in ogni angolo, prima e dopo un ostacolo, in qualsiasi posto trovavi un dosatore.

Tutto è filato talmente liscio che sono riusciti a far sembrare facile la cosa. Sono stati impressionanti. E di questo dobbiamo seriamente ringraziarli, perchè, perchè lo hanno fatto talmente bene che nessuno di noi è stato male, perchè era più facile sbagliare qualcosa, perchè ci hanno dato la possibilità in un anno cosi disastroso a livello di socialità di avere un raggio di sole, non meteorologico, ma un momento di socialità, la fortuna poi con persone meravigliose.

Di questo quindi ci sentiamo di ringraziare tutto il mondo Spartan Race Italy, nel nome di Giulia Zomegnan, non possiamo neanche immaginare cosa avete affrontato ma il risultato è stato perfetto, e a Santa, si, lui perchè ci ha dato la possibilità di vivere questa esperienza!

SHARE WITH

Facebook
Twitter
LinkedIn

Vieni a trovarci

Inviaci un messaggio

Se vuoi contattarci basta compilare il form di contatto qui sotto

La Lara

Lei il Box lo sente, non è un semplice allenamento...

…ma il suo posto. Si lei ha quella prerogativa, non viene in Burbero per allenarsi, ok ovvio che si allena, e non molla neanche un colpo, ma quello è il suo posto. E’ il suo posto perchè ha trovato l’ambiente che gli calza perfettamente, sembra un abito fatto su misura. E noi siamo sempre molto impressionati dei legami che crea al Box.

Non vi rubiamo tempo, Gotetevela!

Podcast

SHARE WITH

Facebook
Twitter
LinkedIn

Vieni a trovarci

Inviaci un messaggio

Se vuoi contattarci basta compilare il form di contatto qui sotto

La Lucia

MA COME POTEVAMO MAI NON INIZIARE CON LEI!

Si, lei è viene chiamata la tessera zero. Sapete che significa, che non eravamo ancora aperti che lei era già iscritta. Si direte, ok, ci sono le prevedite grazie, eh no, dovevamo ancora “brandire” lo spazzettone per pulire per poi iniziare i lavori che lei ci aveva già contattati, non avevamo ancora l’affiliazione che lei era già iscitta.

Non lo abbiamo mai fatto a dovere, e di questo li dovremmo chiedere scusa, ma sapete, essere li a pensare a tutto quello che dovevamo fare, e ricevere una mail dove c’è scritto “ciao sono la Lucy e sappiate che voglio essere la prima iscritta”, ci ha aiutato a iniziare ed andare avanti con tutto il pandemonio di cosa che c’erano da portare avanti. Grazie Lucy, sul serio tante grazie !

 
Gustatevela!

Podcast

SHARE WITH

Facebook
Twitter
LinkedIn

Vieni a trovarci

Inviaci un messaggio

Se vuoi contattarci basta compilare il form di contatto qui sotto

Vuoi essere contattato?

2/3 coach in sala ti aspettano per supportarti in tutto nella tua settimana di prova

Un Burbero è a tua disposizione per qualsiasi informazione

Alle porte di Milano, facile da raggiungerci, difficile da dimenticarci

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.